Intervista a Tatsuki Fujimoto, creatore di Chainsaw Man

Traduzione da AnimeNewsNetwork

Chainsaw Man di Tatsuki Fujimoto ha stupito e ha deliziato il pubblico con la sua elegante estetica e narrativa. Con la conclusione della prima parte del manga, abbiamo intervistato Fujimoto sulla creazione del manga e in aggiunta i suoi pensieri sull’imminente anime.

Quanto della serie e della trama è stata pianificata dall’inizio? I fan hanno trovato molti indizi sottili nei primi capitoli che erano connessi all’ultimissimo capitolo della prima parte (Per esempio, Makima che riconosce la gente dal loro odore).

Ci sono cose a cui ho pensato dall’inizio, così come ci sono cose che ho aggiunto dopo. Mentre stavo creando Chainsaw Man, non avevo piani specifici per mettere a frutto le parole che sembrano significative e alle cose che sembravano strane. Ci sono molte cose che ho lasciato vaghe con lo scopo di rendere più semplice la realizzazione della seconda parte. Per questo, ci sono molte cose che non sono stato capace di sistemare.

A causa della sua violenza e del “dark humor”, Chainsaw Man viene spesso descritto come un “manga Jump ma non da Jump”. Come hai proposto all’inizio la serie a Jump?

Ho sempre voluto serializzare in Jump. Quindi ho avuto la sensazione che se avessi disegnato una serie lì, c’era il rischio che il mio lavoro sarebbe stato sepolto se avessi prodotto un “manga da Jump”. Perciò ho cercato di conservare gran parte della mia individualità come creatore, rendendo solo la struttura e i personaggi alla Jump.

Allo stesso modo, la struttura e il rilascio della serie sono piuttosto diversi dalle altre serie Jump, che di solito vengono realizzati per essere pubblicati per anni. Nonostante la Parte 2 sia stata annunciata in Jump+, è ancora insolito vedere una serie di successo terminare la sua corsa sulla rivista dopo soli 2 anni. Cosa ha portato a quella decisione?

Può essere che voglia mostrarvi l’imminente Parte 2 di Chainsaw Man come un qualcosa di totalmente differente dalla Parte 1.

Hai fatto numerose menzioni di altri manga nei Commenti degli Autori sulla rivista. Ci sono stati manga che hanno ispirato il tuo approccio a Chainsaw Man?

Ci sono così tanti lavori da cui ho preso ispirazione che non sarei in grado di scriverli tutti qua. Nel corso della serializzazione, ero estremamente impegnato, ma ho fatto in modo di guardarmi quante più cose nuove potessi. E mi ricordo anche di aver preso in prestito abbastanza pesantemente delle cose che ho visto.

La tua serie precedente, Fire Punch, è stata pubblicata in Jump+ per 2 anni. C’è grande differenza nel lavorare al tuo manga tra la rivista online e quella cartacea come Weekly Shonen Jump?

Non c’era molta differenza. Ci sono stati poche raffigurazioni che sono state interrotte durante la fase di bozza, però mi è stato permesso di fare tutto ciò che volevo quando si trattava della logica della storia. Non penso che ci sia molta differenza tra Jump e Jump+.

Come ti fa sentire l’anime annunciato recentemente? Quali aspetti del disegno e della storia non vedi l’ora di vedere nell’animazione? Quali parti pensi sarebbero difficili o impegnative da animare?

Ho parlato con le persone che stanno lavorando all’anime. Mi è parso fossero persone a cui poter lasciare le cose senza sentirmi sentirmi angosciato, quindi non ho alcuna preoccupazione. Amo gli anime, ma non ho alcuna esperienza nella produzione, perciò lascio tutto a loro.

Hai un messaggio per il tuo pubblico internazionale?

Includete Chainsaw Man negli Avengers! tipo in una categoria R-18 (dai 18 anni in su)!

Fonte: ANN

Condivi Questo Articolo

jacky098

Guardo anime, leggo manga e light novel. È nata la passione di guardare gli anime da bambino quando venivano trasmessi in televisione. Sono un amante di Pokémon, adoro discutere con gli altri sulle cose che mi piacciono e me la cavo abbastanza con la grafica. I miei anime preferiti sono Re:Zero, Monogatari Series, Marzo da Leoni e Banana Fish. Lista anime visti: https://myanimelist.net/animelist/JackyScotty

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *