Alicization Episodio 47: Il Nuovo Mondo

Episodio finale di Alicization, andato in onda il 19 Settembre, e disponibile su VVVVID e Amazon Prime Video.
Viene finito di adattare il volume 18 di Alicization.

Andiamo ora ad elencare le differenze dalla novel:

  • È stato aggiunto un piccolo pezzettino della prima parte dell’Epilogo dove vediamo Niemon, nelle differenze dell’episodio precedente trovate tutto nel dettaglio;
  • Tagliate varie parti della scena iniziale con la fuga di Alice: lei stessa ha sbloccato i sistemi di sicurezza e non si è fatta beccare dalle guardie (visto tramite camere di sicurezza) e la sua batteria dura 8 ore camminando o la metà se corre.
    Rinko stava facendo di tutto per provare a trovarla, sia nel mondo reale che online;
  • Tagliata la parte in cui Alice spiega come ha fatto a fare quel che ha fatto: ha trovato dei moduli di spedizione con pagamento alla consegna, del nastro da imballaggio e una scatola di cartone rinforzata all’ufficio e ha fatto si che le telecamera di sicurezza la registrassero mentre se ne andava.
    A quel punto, ha spostato la scatola vicino all’entrata lontana dalle telecamere, ha compilato il modulo con il suo indirizzo che ha poi incollato sulla scatola, ha sciolto le varie articolazioni del suo corpo ed è entrata nella scatola.
    Aveva messo del nastro solo su un lato della scatola, così quando è entrata nella scatola lo ha tirato lungo tutta l’apertura per chiudere la scatola, e poi ne ha messo dell’altro all’interno per rinforzare.
    Infine ha mandato un messaggio alla compagnia di spedizioni indicando che c’era un pacco da recuperare.
    Dal momento che il pacco era all’entrata dell’ufficio il corriere avrebbe potuto prendere tranquillamente il pacco senza problemi riguardo la sicurezza;
  • L’unica condizione per far restare Alice da Kirito era attivare il suo tracker GPS;
  • Alice dormiva in camera con Suguha;
  • I 4 posti citati nel messaggio sono totalmente diversi rispetto a quelli della novel, sicuramente perché l’indirizzo IP era già stato preso.
    Anche la scena è molto più lunga, in modo particolare c’è una scena dove Yui minaccia Kirito di dire ad Asuna che lui a quell’ora di notte sta in camera da solo con Alice;
  • Scopriamo anche che in SAO gli indirizzi IPv4 ormai venivano utilizzati raramente in quanto si era passati agli IPv6;
  • Questa volta per andare alla RATH e usare il Soul Translator Rinko ha richiesto un permesso scritto dai genitori di Kirito;
  • C’è un’altra scena (fortunatamente tagliata) dove c’è uno scontro tra Asuna e Alice: Asuna era arrivata per prima a Roppongi con il taxi, e appena Kirito arriva lo saluta ma diventa un pezzo di ghiaccio appena vede Alice e inizia a chiedere a Kirito il significato di tutto ciò.
    Ovviamente a quel punto la tregua nell’Underworld tra Asuna ed Alice non valeva nel mondo reale;
  • Tagliata, o quantomeno non adattata benissimo a livello visivo, la scena in cui Kirito crea una sfera difensiva per proteggere lui, Alice e Asuna dal freddo spaziale;
  • Star King Kirito lasciò un ultimo messaggio prima di sparire:
    Un giorno, il cancello verso il mondo reale sarà aperto di nuovo. Quando succederà, un cambiamento radicale avverrà in entrambi i mondi.

Commento

Ed eccoci, alla conclusione di questa lunga avventura.
Ovviamente è solo l’inizio, in quanto ormai saprete tutti dell’annuncio di Progressive, ma non è tutto, c’è un altro annuncio.
Che si tratti di The Isolator? Lo spero.
In ogni caso, il titolo su animeclick (dove fino ad oggi ho preso i vari titoli degli episodi) è “New World”, con un Brave sarebbe diventato il piccolo gioiello di Huxley, ma in ogni caso ho preferito tradurre il titolo.
Ovviamente la mia avventura è appena iniziata, e vi consiglio di arrivare fino in fondo all’articolo se siete curiosi di sapere cosa ho in serbo per voi.

Servizio di consegna waifu robotiche!
Per quanto la scena sia simpatica, c’è comunque da chiedersi come, e non è una domanda da poco.

Giustamente Alice è arrabbiata con Kirito.
Lungo tutta la serie ha parlato del suo dovere da cavaliere, e scappare dal campo di battaglia rischiando anche di non vedere mai più Kirito non è una cosa da poco, tenendo comunque conto che Alice è stata portata in un mondo a lei totalmente sconosciuto e ci si è dovuta abituare molto in fretta.
A questo punto Kirito la considera una speranza, perché in fondo lo è veramente, ed anche Yui ne aveva parlato: Alice è il vero obiettivo per cui era stato costruito il “The Seed”.

La felicità fatta persona.

Non dimentichiamo che Alice è comunque un robot, ed è quindi fatta di metallo.
Una testa fa abbastanza male.
Inoltre il caro Kirito è sempre fortunato, ma l’attenzione dobbiamo comunque volgerla a ciò che dice Alice.
Fino a quel momento era molto stressata, in fondo le era stata tolta la cosa più importante che aveva: la dignità di un cavaliere.
Aver potuto riprendere in mano una spada è riuscito a farla calmare, e farle comprendere che la sua battaglia per l’Underworld non è ancora finita, anzi, è appena iniziata.

Non sono sicurissimo, ma credo questa sia la prima volta che sentiamo parlare (e forse vediamo anche) il padre adottivo di Kirito.
Nonostante tutto ciò che è successo, Kirito resta comunque un ragazzo, e non essendo la serie ambientata nel solito contesto fantasy con castelli, draghi, etc… , purtroppo non guadagna nulla nell’esserlo.
Deve pensare al suo futuro, e a farlo tornare con i piedi per terra è proprio lui.

Un messaggio senza mittente che permette di connettersi all’Underworld che doveva essere una cosa impossibile visto che la connessione satellitare è stata interrotta?

E si ritorna nell’Underworld.

Benvenuti in Star Wars!
Sono passati oltre 200 anni, e il lasso di tempo è davvero poco per uno sviluppo del genere, tuttavia c’è un MA.
Nei 200 anni nell’Underworld ci sono stati Kirito ed Asuna, due persone che hanno conoscenze assai maggiori rispetto a tutti gli abitanti dell’Underworld (Kirito è un appassionato di tecnologia ed Asuna è molto brava a scuola).
Tenendo in conto anche le varie peculiarità dell’Underworld, in modo particolare i vari Elementi che utilizzati con le Arti Sacre, ma non solo, permettono di fare cose impossibili, loro due hanno avuto modo di sperimentare moltissime cose, ed è ovvio che sia merito loro se ora volano nello spazio.
Difatti, già in Moon Cradle, ambientato alcuni mesi (mi sembra) dopo la scena di Alicization, Kirito inizia a provare a costruire delle sorta di astronavi che riesce a far funzionare, seppur nel suo caso tutto ciò è grazie alla sua Incarnazione, cosa impossibile per delle persone normali.
Per quanto riguarda i tre che fluttuano nello spazio possiamo notare l’aura che li avvolge, segno che stanno venendo protetti da qualcuno o qualcosa.
Nelle differenze novel trovate la motivazione esatta.

SPIEGAZIONE DETTAGLIATA EPISODIO

Come già detto, la mia avventura con voi lettori è appena iniziata, e tutt’ora sto lavorando a diversi articoli molto interessanti, ma ci vorrà tempo, in quanto prima di poter dire certe cose bisogna fare delle ricerche e portare delle fonti (l’ho capito a mie spese lol).
L’immagine qui sopra è un piccolo indizio a quello che ritengo sia l’articolo più interessante un po’ per tutti.
Ma prima di attraversare il traguardo C ci sono i traguardi A e B.
Vi spoilero subito che settimana prossima uscirà un articolo sul Cardinal System, e poi penso mi dedicherò un po’ a Progressive.

⇦ Episodio Precedente

⚔️Torna all’Indice Principale⚔️

Condivi Questo Articolo

dani3390

Vidi, per puro caso, Sword Art Online su Rai4 una sera del 2014. Spinto dalla curiosità, ho iniziato a guardare anime solo nel 2017 e da allora sono un appuntamento fisso. Tra le mie preferite rientrano serie quali The Legend of the Galactic Heroes, Planetes e Gurren Lagann. Per la lista completa: https://myanimelist.net/profile/dani3390

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *